(VIDEO) Sara Errani e Martina Trevisan: la “Coppia Sorriso”

sara-errani-martina-trevisan-roma-internazionali-2017-doppio

La nostra Sara Errani e Martina Trevisan riescono a divertirsi insieme anche durante la partita @ Internazionali BNL d'Italia 2017 © Federico Rossini

Due ragazze semplici, italianissime e dal sorriso smagliante: questa nuova coppia, nata quasi per caso grazie alla wild card concessa dalla Direzione degli Internazionali BNL d'Italia, si presenta ai microfoni di Supertennis nel meraviglioso studio situato al Foro Italico.

Martina TrevisanHo iniziato subito a chiederle un sacco di consigli. Dove giocare, dritto o rovescio, le dicevo Consigliami te! Invece no, Sara ha preferito lasciarmi fare come sentivo più naturale per mettermi a mio agio e dicendomi di giocare sempre dove mi sentivo più sicura.

Sara Errani: Credo che Martina abbia una grandissima dose di coraggio. Non è scontato essere in grado di giocare con questa tensione addosso, io posso garantirlo. Qualsiasi cosa le chiedi di fare in campo nonostante tutto, anche se dice di essere molto tesa, la fa e la fa bene, spingendo. Mi sono trovata bene con lei per questo ma soprattutto perché si ride tutto il tempo!

Martina Trevisan: Per me Sara è un esempio sempre. Non è tanto quello che può dirmi a parole ma quello che fa in campo o in allenamento o come si comporta come persona che mi ispira. Delle sue partite quella di cui mi ricordo meglio è senz'altro la finale del Roland Garros. Me la guardo e riguardo ogni volta. 

Sara Errani: Credo che i momenti di difficoltà si riescano a superare grazie alle persone che si hanno vicine, quelle che hanno fiducia in te e che ti aiutano a lavorare bene.

Martina Trevisan: Sono d'accordo con Sara. L'apporto delle persone giuste che ti sono vicine è importante ma io personalmente nei momenti di difficoltà cerco sempre di trovare la forza in me stessa. Cerco di trovare la carica dentro me stessa. 

Già solo il fatto di pensare che lei ha vinto un Career Grand Slam è una cosa imbarazzante. Infatti stamattina ero in difficoltà soprattutto per questo. Dentro di me pensavo Questa ha vinto tutto e io invece è la terza partita di doppio che gioco! *ride* 

Sara Errani: Ci mancano ancora gli schemi, ovviamente era la prima volta che giocavamo insieme quindi non è stato possibile organizzare molto. Ci mancano i meccanismi, conoscere bene l'altra. Più giocheremo più avremo confidenza in campo. 

Forse la prima volta la vidi giocare a Prato. Mi ha impressionato la sua forza e la pesantezza di palla che ha, oltre ad una profondità molto costante. Non sono mai molto riuscita io ma vorrei averla uguale.

Martina Trevisan: Dando per scontato che vinceremo Roma, il primo Slam a cui puntiamo sarà Wimbledon! *ridono* 

Potrebbero interessarti anche...