Fed Cup: Sara Errani àncora l’Italia al World Group II

sara-errani-fed-cup-2017-taipei

L'abbraccio di squadra dopo la vittoria dei Playoffs del World Group II di Fed Cup, portata a casa dalla ns Sara Errani ©Costantini

Ancora lei, ancora Sara Errani, ancora fortissimamente azzurra. Due punti decisivi ottenuti da leader di una giovane squadra che siglano la vittoria e la salvezza dell'Italia su Taiwan.

Non si giocava più nella propria terra natale, non si giocava di fronte al pubblico di casa, non si giocava sapendo di avere al fianco una veterana del calibro di Francesca Schiavone, ma la nostra Sara Errani c'era come sempre. 

Nonostante l'ultima esperienza negativa che l'ha portata a giocare in condizioni di salute non ottimali, e che sono state causa di un infortunio che l'ha tenuta ferma per un mese, la nostra guerriera non ha avuto la minima esitazione ad accettare la convocazione per i Playoffs del World Group II contro Taiwan. Di più: ancora prima di conoscere il campo di gioco, aveva dato piena disponibilità anche qualora si fosse trattato di dover intraprendere la trasferta asiatica. 

Ancora di più: si è assunta la responsabilità del ruolo di leader di squadra supportando le giovani colleghe e imbracciando la bandiera italiana con un solido primo match contro Chieh-Yu Hsu - terminato col punteggio di 6-0, 6-2 - e dimostrando il carattere necessario per tenere alto il livello di una nazionale a 4 stelle nel match decisivo contro Ya-Hsuan Lee - vinto con una superba rimonta: 3-6, 6-2, 6-3.

Al termine dell'impresa, la nostra guerriera ha commentato così il weekend azzurro ai microfoni di Supertennis:

”Oggi era difficile perché c’era tanto vento. Non riuscivo a dare profondità: per tutto il primo set la mia palla non riusciva a superare la metà campo. Dal’inizio del secondo set sono riuscita a spingere un po’ di più allungando i colpi. Nel set decisivo ho perso un game delicato sul 4-0 ma sono riuscita a riprendermi ed a chiudere il match. Stasera parto per Istanbul e poi vedrò se giocherò Rabat o Madrid prima degli Internazionali BNL d’Italia a Roma”.

Non c'è proprio tempo per riposare, effettivamente. Neanche il tempo di un bagnetto di folla per la nostra Sara Errani, che il capitano del volo per Istanbul ha già comunicato l'ultimo avviso ai passeggeri ritardatari. La leggendaria Kostantiniyye è infatti pronta ad ospitare il suo WTA International, nel quale la nostra guerriera esordirà opposta alla grande assente all'appuntamento pugliese: Su-Wei Hsieh. 

Potrebbero interessarti anche...