Wimbledon 2016: Sara Errani battuta con l’onore delle armi

sara-errani-alize-cornet-wimbledon-2016-roberta-vinci-olimpiadi-rio

La nostra Sara Errani in azione sul Court4 di Wimbledon contro Alizé Cornet ©mootennis

La stagione in singolare disputata su erba della nostra Sara Errani si è conclusa oggi con un’onorevolissima sconfitta al termine di una battaglia durata più di 2 ore.

Quello che da tutti era già atteso come uno dei rematch più caldi della stagione, purtroppo non è stato reso visibile tramite media dalla Direzione di Wimbledon, scatenando una vera e propria protesta di massa sui social alla vigilia dello scontro.

Dopo il famoso episodio di Toronto 2013 - nel quale ci fu un acceso scambio di opinioni tra la Cornet e la nostra Sarita, che lamentava alla sua avversaria l’aver festeggiato un errore gratuito con un molto poco francese “Vamos!” – diventato un trend tra gli aficionados del Tour, la stessa Alizé l’altro ieri aveva caricato una foto sul proprio profilo Instagram accompagnata dal celeberrimo hashtag #whyyousayvamos sfidata per gioco da suo fratello.

Entrambe le giocatrici decidono di onorare le aspettative degli spettatori sul Court4 fin dal primo punto del match: Cornet tenta la fuga con un impressionante allungo che la porta a giocarsi la palla per il 5-1 ma la nostra Sara Errani non si lascia scoraggiare e piazza un contro-parziale e va a servire per il set. La francese non ci sta e tiene botta per accelerare di nuovo nel tie-break. Alla ripresa dei giochi è la nostra guerriera a mettere per prima la testa avanti issandosi sul 0-2, 30-0 ma ancora una volta la Cornet riconquista terreno ed è più fortunata nel finale. Risultato finale: (4)6-7, 5-7.

Queste le parole di Sarita nella conferenza post-partita:

Abbiamo giocato entrambe un’ottima partita, forse per me la migliore dell’anno, sia tecnicamente che mentalmente. Brucia tanto ora, ma capita che qualche piccola cosa giri dalla parte dell’altra. Tante volte ho vinto partite in carriera giocando 3 volte peggio di oggi perché magari mi era girato bene qualcosa, oggi non è andata così purtroppo.

Ho subito un’altra chiamata arbitrale sbagliata sulla palla game (2) nel primo set che poi ho perso, tanti nastri suoi in chiusura di set, secondo set io sopra 2-0, 0-30 potevo staccarla e ha preso righe di fila, ho avuto un crampo al polpaccio… Una somma di tante piccole cose che tante volte sono girate bene a me che oggi sono girate bene a lei.

Peccato perché ho giocato complessivamente davvero un’ottima partita, sento di essere sulla strada giusta. Non ho lasciato un 15 semplice in tutta la partita. Sono molto contenta ma anche molto competitiva, quindi ora brucia tanto.

Ora mi concentrerò sul doppio, poi farò Bucarest e Bastad su terra e Montreal prima delle Olimpiadi, giocherò tutte le settimane.”

sara-errani-alize-cornet-wimbledon-2016-ollimpiadi-rio-montreal-bucarest-bastad

La nostra Sara Errani e Alizé Cornet si scambiano reciprocamente l'onore delle armi al net dopo 2 ore di battaglia - Wimbledon 2016 R2 © AELTC/Florian Eisele . 30 June 2016

Sarita domani avrà una giornata libera per recuperare tutte le energie profuse nello scontro di oggi, prima di tornare in campo al fianco di Oksana Kalashnikova ed esordire contro la coppia Strycova/Krajicek.

Potrebbero interessarti anche...