Sydney 2016: la nostra Errani perde una guerra di nervi con Kuznetsova

sara-errani-sydney-2016-kuznetsova

sara-errani-sydney-2016-kuznetsova

Si è conclusa stanotte poco prima dell’alba una splendida settimana in vista del primo torneo del Grand Slam annuale. Con l’appuntamento di Melbourne alle porte la nostra Sara Errani ha affrontato al meglio il Premier di Sydney mettendo in borsa importanti vittorie.

Propedeutici al ritmo di gioco in partita e all’adattamento al cocente clima australiano, i successi contro la testa di serie n.7 Carla Suarez Navarro e la sempre coriacea Jelena Jankovicmessa a segno peraltro grazie ad una rimonta da annoverare negli annali tennistici – sono stati fondamentali.

Che i quarti di finale giocati stanotte sul Court1 dell’Apia International non fossero caldeggiati dal favore dei pronostici era una cosa purtroppo nota, in quanto solo una volta in carriera Sarita – statistiche alla mano – è riuscita a prevalere sulla forza bruta della veterana Svetlana Kuznetsova, e mai sul veloce. L’eccezione concettuale del confronto odierno però non ha scalfito la regola vigente: l’azzurra n.2 d’Italia, infatti, non è capitolata sotto la potenza dei colpi dell’avversaria ma a causa dei nervi. Il match, infatti, è stato lo specchio di un andamento dettato quasi unicamente dall’approccio psicologico trasformato in azione sul campo: una carica a testa bassa della nostra Sara Errani prima – che l’ha portata ad accumulare un vantaggio di 5-1 nel primo parziale – e una reazione di estrema resilienza della russa n.25 del ranking dopo, che ha scatenato un crollo di nervi della durata intera del tie-break e del set successivo. Risultato finale: (1)6-7, 0-6.

Peccato per l’esito finale di oggi ma sappiamo bene - specialmente grazie a Sara – che nel tennis la tecnica non è tutto e la convinzione mentale unita alla concentrazione è un fattore devastante nell’equilibrio di un match.

Domani la nostra Sara Errani imbarcherà le valigie per l’ultima tappa Aussie per allenarsi nel complesso dell'Australian Open e prendere confidenza con i campi ed il caldo mortifero di Melbourne che già durante la prima giornata di qualificazioni ha causato l’interruzione del regolare svolgimento dei match in programma causa superamento del limite consentito di temperatura (42.5 °C). E’ già confermato che Sarita sarà la testa di serie n.17 in tabellone, il quale verrà sorteggiato durante la giornata di venerdì 15 gennaio. VIDEO HIGHLIGHTS - Errani v. Kuznetsova:

Potrebbero interessarti anche...