INTERVISTA: “Dal 3-1 ho avuto difficoltà a respirare, nei quarti sarà di nuovo lotta”

sara-errani-interview-beijing-pechino-2015-petkovic

sara-errani-interview-beijing-pechino-2015-petkovic

Condividiamo con voi le impressioni a caldo sul match disputato e vinto nella giornata di oggi sul National Tennis Stadium di Pechino dalla nostra Sara Errani. Un successo da appuntare in bella vista in quanto consente a Sarita di aggiungere al suo palmarés il record di prima ed unica tennista nella storia italiana ad aver raggiunto almeno i quarti di finale in ogni torneo di categoria Premier Mandatory (Indian Wells, Miami, Madrid, Pechino):

"E' stato un match molto combattuto, Andrea (ndr. Petkovic) è sempre un'avversaria tosta: ho iniziato bene, sono andata in vantaggio per 3-1 con un break ma poi ho avuto come un black-out fino al 3-6; mi sentivo affaticata, avevo difficoltà a respirare (ndr. Il livello di inquinamento registrato a Pechino nella giornata di oggi erano di 360 punti, 260 oltre la soglia di tolleranza prevista)."

"Nel secondo set ho cercato di non pensarci e farmi forza, di concentrarmi ancora di più e di giocarmi la partita punto per punto. Il terzo set è stato un testa a testa, eravamo sempre una attaccata all'altra ma alla fine è andata meglio a me."

"Non ho adottato nessun cambiamento tattico tra il primo set e i restanti due: nel primo ho commesso un po' troppi errori non forzati, quindi alla ripresa mi sono impegnata nel correre di più per coprire meglio il campo e nel cercare di essere più solida, di colpire sempre la palla una volta in più di lei."

"Sinceramente non ho aspettative per il match di quarti di finale, che sia contro Suarez Navarro o contro Bacsinszky. Sono già felicissima per aver raggiunto questo risultato qui a Pechino, sarà un'altra lotta e darò il mio meglio per vincerla.".

Potrebbero interessarti anche...