INTERVISTA: “A volte la gente ci vede quasi come degli animali allo zoo ma siamo persone anche noi”

 

Oggi vi proponiamo quest'intervista fatta a Bucarest dopo aver raggiunto e superato i quarti di finale del torneo, nella quale Sara spazia dal sacro al profano e in particolare concede alle telecamere la sua visione del "dietro le quinte" del Mondo Tennis.

"Recentemente dopo la sconfitta di Simona Halep (Ndr. beniamina indiscussa del pubblico di casa) e la sua conseguente eliminazione dal torneo di Wimbledon, alcuni giornalisti rumeni hanno iniziato a trattarla diversamente, in modo più severo...cosa ne pensi?"

Penso sia normale, si sa che soprattutto nel tennis i giornalisti sono molto critici, ma bisogna anche capire che questo non è uno sport semplice perchè ci sono tante giocatrici che giocano bene, non solo 2-3, quindi vincere non è mai facile anche se da fuori non sembra.

"Come fate ad ignorare queste malignità?"

Beh isolandoci, non pensando a chi è favorito o non favorito e concentrandoci col nostro team per fare bene e dare il massimo, poi ci sono partite e momenti che vanno bene e altri che vanno peggio ma uno sapendolo cerca di accettarlo.

"Noi vi vediamo solo quando siete in campo o in quest'altro tipo di ambiente, come in televisione.. Cosa pensi sarebbe importante sapere per qualcuno che vi vuole conoscere un po' meglio?"

Siamo persone. Non è facile aprirsi e ci sono persone che non sono disposte a condividere la loro vita privata con tutti, che vogliono mantenere la loro privacy. Ognuno vuole avere la propria vita e come qualsiasi altra persona normale non mette in piazza le sue cose personali. E' normale e per me è giusto che sia così, perché siamo persone anche noi... Ogni tanto sembriamo degli animali allo zoo e la gente ci viene a vedere come fossimo una specie diversa...però alla fine siamo persone anche noi...

 

Potrebbero interessarti anche...