Roma 2015: secondo turno

sara-errani-internazionali-ditalia-2015

Quella di oggi è una grande delusione per Sarita, che sull'arena in terra rossa del Pietrangeli è stata costretta ad abbandonare prematuramente al secondo turno gli Internazionali BNL d’Italia per mano della statunitense Christina McHale.

Esattamente due anni prima, nel 2013, sullo stesso campo, era stata lei ad imporsi col punteggio di 7-5, 5-7, 6-2 sull'americana al nono match-point al termine di una sfida interminabile.

Oggi purtroppo Sara - n.13 del seeding capitolino - non è riuscita a mettere in campo il suo miglior tennis, agevolando non di poco la 23enne del New Jersey, partita dalle qualificazioni, che è riuscita così ad imporsi con un doppio 6-4. Nonostante l'avvio in salita sotto 0-2, Sara ha reagito bene, recuperando con grinta il break di svantaggio ma l'americana dal 3-4 ha infilato una serie di sei giochi consecutivi - grazie alla quale le ha strappato il primo set - che ha prolungato e trasformato in fuga anche nel secondo parziale, arrivando sul 5-1. Sara, grazie all'incitamento del pubblico del Pietrangeli, tenta il recupero ed arriva a sfiorare la parità sul 4-5 ma McHale spenge comunque ogni speranza in campo e sugli spalti al secondo match-point.

Così Sarita nella conferenza post-eliminazione:

"Lei ha giocato una grande partita. Mi ha battuto tennisticamente e tatticamente. C'è rammarico perché qui difendevo la finale e ci tenevo a fare bene ma non va sempre come si vorrebbe. Questo - aggiunge - rende forse anche l'idea di cosa ho fatto l'anno scorso e nel passato perché non è mai facile vincere partite. Ci ho provato fino alla fine ma ci sono giornate migliori ed altre peggiori. La mia avversaria - prosegue ancora - ha servito molto bene e di dritto sentivo che aveva molta più forza di me. Questa è stata la chiave del match".

Potrebbero interessarti anche...