Stoccarda 2015: Quarti di finale

stoccarda 4magine_obig

Dopo la stupenda prestazione contro Agnieszka Radwanska, Sarita si riconferma nel match degli ottavi di finale contro la kazaka Zarina Diyas, numero 32 del ranking WTA, con il punteggio finale di 6-4, 6-1.

Un partita davvero brillante quella di Cichi sulla terra rossa indoor di Stoccarda: solidità e varietà del gioco, le armi letali che la kazaka ha commesso l'errore di farle utilizzare nel loro confronto. Fin dal primo set, infatti, Sara ha avuto sempre stretto in mano il comando delle operazioni sugli scambi, strappando per ben 5 volte la battuta alla propria avversaria, il settimo game è stato quello decisivo che l'ha fatta volare dal 4-3 al 6-4. Nel secondo set il controllo di Sara si trasforma in una morsa stretta sulla racchetta della Diyas che riesce a vincere solo un game.

Ai quarti di finale una guerra già preannunciata contro la n.3 del mondo Simona Halep, che se ha vinto più match - 26 su 29 - e più tornei (Shenzen, Dubai ed Indian Wells) di tutte le altre giocatrici in questa prima parte di 2015 una ragione dovrà pur esserci. E Sara lo ha dovuto purtroppo sperimentare in prima persona cedendo infine ad un tiratissimo 6-4, 6-4, in un'ora e 21 minuti di gioco.

La differenza l'ha probabilmente fatta la maggior freschezza atletica della Halep contro quella di Sara che ha giocato praticamente tutte le settimane negli ultimi 3 mesi: lotta senza quartiere fin dall'avvio dove gli spettatori assistono a 11 break consecutivi tra primo e secondo set. Ma proprio l'unico game di servizio difeso nel primo turno consente alla Halep di portare a casa la prima frazione (6-4). Nel secondo parziale Sara rischia di fare un passo fatale non sfruttando una chance per il 4-2; si ritrova immediatamente dopo sotto per 3-5 ma riesce ancora ad attingere al pozzo delle energie rimaste e accorcia le distanze con l'ennesimo break. Nel decimo game infine Sarita salva due match-point, manca una palla del cinque pari, e sul terzo match-point purtroppo assiste alla risposta vincente della Halep.

Resta comunque complessivamente ancora un ottimo torneo di Sara che all'esordio aveva eliminato in due set la polacca Aga Radwanska, numero nove del ranking mondiale e settima testa di serie.

Potrebbero interessarti anche...