sara-errani-copa-claro-2017-bogota-vickery-schiavone-larsson

La nostra Sara Errani in azione durante gli ottavi di finale vitni contro l'americana Vickery @ Copa Claro 2017

Due vittorie solide con margine regalano alla nostra Sara Errani un posto nei quarti di finale della Copa Claro Colsanitas di Bogotà e una vera soddisfazione dopo tutte le sfortune di inizio anno.

Non importa la localizzazione geografica di un torneo o di un campo: terra battuta è casa. Il luogo dove tornare per sentirsi liberi di essere se' stessi e ritrovarsi. Di esprimersi al meglio delle proprie capacità, sicuri di avere tutto il sostegno necessario. Nonostante l'assenza dal suol colombiano prolungatasi per oltre 7 anni, Errani ha rimesso piede sulla prima terra rossa e si è sentita subito a casa. 

Concreta, concentrata e giudiziosa: in poco più di un'ora la nostra guerriera azzurra è riuscita nuovamente a chiudere un altro match contro un'avversaria più ostica e più in forma della precedente. A 24h dal suo esordio nel WTA International di Bogotà, Sarita ha centrato il suo obiettivo di proseguire il suo cammino in tabellone e di dosare le energie.

La sua avversaria - Sachia Vickery - ha tentato un'uscita dai blocchi veloce, ma la nostra Sara Errani è stata sufficientemente reattiva da non farla scappare avanti e a frenarla, per poi a sua volta piazzare lo sprint verso il secondo set con un doppio break. Ripresa speculare al primo parziale, invece, nella quale stavolta l'americana ha cercato invano l'allungo nel finale grazie alla sensazione di deresponsabilizzazione di trovarsi sul 5-1 ad un passo dalla sconfitta. Risultato finale: 6-2, 6-3.

"Sono soddisfatta di come ho giocato, non era facile impostare e gestire la partita contro una giocatrice come lei (ndr. Vickery). Ho dovuto spingere pur sapendo i rischi di farlo qui con la palla che esce tanto a causa delle condizioni di gioco. 

Chiaramente c'è stato quel momento sul 5-1 in cui mi sono un po' innervosita per come lei ha iniziato a giocare e a rimontare. Non è stato facile chiuderla ma per fortuna è andato tutto bene e sono anche riuscita ad evitare la pioggia. Sono molto contenta di questa vittoria."

 

Ad attendere la nostra Sara Errani nella Cancha Central per contendersi il posto nelle semifinali nell'ultimo match in programma ci sarà la svedese Johanna Larrson - attuale n.57 della classifica mondiale femminile. I precedenti disputati non lasciano dubbi sulla superiorità tecnica della romagnola, ma la nordica è un'avversaria molto esperta. Il loro ultimo scontro su terra battuta risale alla semifinale di Rio de Janerio 2015, nella quale la nostra guerriera si è imposta in straight sets col punteggio di 7-5, 6-3.